su

S e state cercando un posto dove poter andare in bike in Umbria, sia tradizionale o elettrica o persino gravel, vi diamo un suggerimento. Si tratta di uno dei tracciati più belli che possiate trovare nel cuore verde d’Italia: l’ex ferrovia Spoleto Norcia.

Si tratta di un percorso ciclabile. Parte dalla città ducale e arriva fino a quella nursina. Segue l’ex tracciato che fu della gloriosa ferrovia che doveva collegare l’umbria con il mar Adriatico e le Marche.

Ed è inserita nel percorso dei “Sentieri della Fascia Olivata Assisi-Spoleto. Rappresenta una delle tante  attrazioni del primo tratto del cammino, quello che porta da Spoleto a Poreta, chiamato il sentiero delle Rocche.

Tra gallerie e viadotti

Seguendo la traccia Gpx del sentiero scaricabile da questo sito, fare una passeggiata partendo dal tracciato è piuttosto semplice.

Naturalmente, l’ex Ferrovia è aperta a tutti. A chi voglia andare in bicicletta oppure con una passeggiata a piedi. O anche portandosi dietro il materiale da trekking, se il tracciato rappresenta solo una tappa intermedia di un viaggio più lungo.

Ci sono altri percorsi dove poter passeggiare con la vostra bike in Umbria. Tuttavia solo pochi possono offrire panorami come l’ex Ferrovia Spoleto Norcia. Gallerie, viadotti con vista mozzafiato e una buona pendenza (ma comunque pedalabile per chiunque), sono quello che vi aspetterà se decideste di passare un week end o una settimana seguendo i Sentieri nella Fascia Olivata.  

Particolare della basilica di San Salvatore

``L'edificio presenta una forte matrice orientale-siriaca``

Il progetto

La Ferrovia Spoleto-Norcia è la prima fase di un progetto molto più ambizioso, redatto tra il 1909 e il 1911, di collegare la valle spoletana con quella del Tronto. Nel 1912 il governo del Regno di Italia concesse alla Società Subalpina di Imprese Ferroviarie la costruzione dell’opera. E la sua gestione per 70 anni.

Il progetto prevedeva il collegamento con la città di San Benedetto del Tronto. Tuttavia la Società Subalpina limitò la lunghezza a circa 55 km.

Durante la seconda guerra mondiale il tracciato ferroviario e il materiale rotabile subirono molti danni. Tra il 1952 e il 1955, grazie alla legge 1221, la società subalpina rimodernò tutto. Ma nel 1968 la Ferrovia fu chiusa dal ministro dei Trasporti e dell’Aviazione Civile, Oscar Luigi Scalfaro.

Alla fine degli anni ’90 venne riconvertito a tracciato escursionistico.

Learn more in related article: Staying with a local family on Bali

0

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookies tecnici), per generare report di navigazione (cookies di statistica) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Policy policy

Cookie policy